lariosub.com


Vai ai contenuti

"Alfred UJ2208" - Genova (GE)

I video di lariosub.com

Guarda il video
girato da Fabio
il 2 maggio 2009

Alfred
UJ-2208 "ex Alfred"


Collezione Manfred Krellenberg

Collezione Manfred Krellenberg


L’identificazione di questo relitto non è ancora avvenuta con sicurezza a causa del pessimo stato di conservazione della nave: è mancante della prua (che dista alcune decine di metri dalla poppa) e la poppa è fortemente danneggiata sia per il colpo preso toccando il fondo sia per la tremenda esplosione che ne ha causato l’affondamento (esplosione dovuta molto probabilmente ad una mina in quanto il punto in cui giace il relitto si trova all’interno di uno dei campi minati che erano stati stesi fuori il porto di Genova).
 A ciò si deve aggiungere che la visibilità assai scarsa non permette di avere un quadro d’insieme delle strutture e che l’elevata profondità alla quale giace il relitto (circa 104m) non permette tempi di permanenza particolarmente lunghi.

Dalla forma della poppa e dal tipo di armamento tuttora presente (mitragliatrice binata e diverse bombe di profondità) si presume sia uno dei tanti pescherecci d’altura che sono stati convertiti in cacciasommergibili (UJ: U-Boot-Jagd) dalla Kriegsmarine.

L’identificazione più plausibile pare essere quella dell’UJ-2208 ex Alfred.
Costruito nel 1926 dai cantieri Atéliers et Chantiers de Bretagne, era un peschereccio lungo circa 65m, largo circa 10m con 966tsl.
Dal 01/03/1943 passò alla Kriegsmarine che lo convertì in UJ e lo assegnò alla 22° flottiglia del Mediterraneo con sigla UJ-2208.

Nel corso delle proprie missioni pare che l’UJ-2208 comandato dal tenente di vascello Oscar Schmidt, il 3 ottobre 1943, abbia affondato, nel levante ligure, con lancio di bombe di profondità, il sommergibile inglese Usurper (tenente di vascello D.R.O. Mott).
Non si ha la certezza di questo avvenimento perché il comandante stesso del cacciasommergibili non ha potuto confermare l’avvenuto affondamento.

L’UJ-2208 è affondato poco fuori Genova il 20/02/1944 a seguito dell’urto con una mina.

Cerca
stefano@lariosub.com
Copyright © 2003-2010 lariosub.com

Torna ai contenuti | Torna al menu