lariosub.com


Vai ai contenuti

"Aderṇ" - Civitavecchia (RM)

I video di lariosub.com

Guarda il video
girato da Fabio
il 11 ottobre 2008

Aderṇ

ARDEOLA / ADERNO’

L’Ardeola era un piroscafo da 2.609 tonnellate adibito al trasporto misto di merci (prevalentemente frutta) e passeggeri (in cabine di prima e seconda classe).
Costruita per la Ardeola Steam Ship Co. Ltd dalla Caledon Shipbuilding & Co Ltd. a Dundee fu varata nel luglio 1912; era dotata di una macchina a vapore a triplice espansione che le permetteva di  raggiungere i 12,5 nodi, era lunga 310.2ft, larga 44.2ft, aveva un fumaiolo, tre alberi ed un’elica.
Superò indenne la Prima Guerra Mondiale e nel 1920 venne acquistata dalla Yeoward Line.



La Yeoward Line aveva già posseduto altre due navi dal nome Ardeola:
-l’ex-Fulmar, costruita nel 1888, acquistata dalla Cork SS Co. nel 1901 e rinominata Ardeola (1); affondò a seguito di una collisione nel 1903;
-l’Ardeola (2), costruita nel 1904 e ceduta nel 1911 alla St. Lawrence SS Co. che la rinominò Morwenna
è per questo che la nave oggetto della nostra immersione viene anche identificata come Ardeola (3).



L’Ardeola (3) nel 1935 venne requisita dagli italiani nel porto di Aden e venne destinata a deposito merci durante l’invasione dell’Abissinia. Quando fu riconsegnata alla proprietà, avevo ormai perso l’abilitazione per il trasporto dei passeggeri.
Il 9 novembre 1942, al largo di Biserta, mentre stava effettuando un trasporto di merci destinato a Malta, fu catturata da una motosilurante di Vichy; l’equipaggio fu internato mentre il piroscafo fu consegnato ai tedeschi che lo affidarono agli italiani (Lloyd Triestino) nel gennaio 1943.
Fu in questo momento che venne cambiato il nome in Adernò.
Durante alcuni lavori di manutenzione furono installate le quattro postazioni per mitragliatrici da contraerea.
Noleggiata nel marzo 1943 al monopolio Carboni venne destinata al trasporto merci nel Mediterraneo.
Fu proprio durante uno di questi trasporti che il 23 luglio 1943, in prossimità del porto di Civitavecchia, venne colpita ed affondata da uno dei due siluri lanciati dal sommergibile inglese HMS Torbay comandato dal Lt. Robert Clutterbuck.


L’HMS Torbay fu costruito dai cantiere Chatham Dockyard; impostato il 21 novembe 1938, fu varato il 9 aprile 1940 e consegnato alla Royal Navy il 14 gennaio 1941; ceduto il 19 novembre 1945, fu demolito nel marzo 1947.
Era un sottomarino di classe T; aveva un dislocamento di 1.110t in superficie e 1.600t in immersione. Lungo 84m, largo 8,1m aveva un pescaggio di 5m. Dotato di due eliche, due motori diesel e due elettrici, poteva raggiungere i 15,25 nodi in superficie (9 nodi in immersione). Poteva immergersi fino a 91m ed aveva un equipaggio di 59 uomini (tra ufficiali e marinai).
Il Torbay ha al proprio attivo l’affondamento di 17 navi mercantili (per un totale di 38.000t) oltre a 5 navi da battaglia e 24 vascelli a vela.

 

 

 


Il relitto dell'Adernò giace in perfetto assetto di navigazione ad un aprofondità di circa 60m.
Risulta spezzato, in prossimità della poppa, dove il siluro l'ha colpito.
La poppa, comunque, non dista più di qualche metro dal resto della nave.
Molto suggestiva la visita in sala macchine.
Le parti lignee delle sovrastrutture sono sparite ed i locali visitati si presentano spogli; le stive sono pressochè invase dal fango.

La vicinanza al porto di Civitavecchia e, soprattutto, il fondale di natura fangosa, rendono la visibilità spesso assai pessima.
A rendere l'immersione ulteriormente impegnativa è la presenza di tantissime lenze e di una rete che fluttua tenuta sollevata dai galleggianti.

Cerca
stefano@lariosub.com
Copyright © 2003-2010 lariosub.com

Torna ai contenuti | Torna al menu